Insalata invernale antiossidante

Eccoci al secondo piatto dedicato al cavolo nero. Dopo una toscanissima ribollita oggi vi propongo una ricetta un po’ più moderna: un insalata tiepida per fare il pieno di vitamine. L’inverno si sa è un periodo difficile per il nostro organismo, i malanni sono dietro l’angolo e per prendere l’influenza o il raffreddore basta davvero poco. La prima cosa che possiamo fare per stare bene è curare l’alimentazione e assumere  quotidianamente tutte quelle sostanze che in questi mesi sono nostre alleate. Questo non vuol dire riempirsi di pillole o integratori, ma integrare la nostra dieta con quegli alimenti che, naturalmente, ci forniscono le vitamine e gli antiossidanti che ci servono per stare bene, come avevamo detto parlando della vellutata detox. Così l’insalata di oggi è un mix di sostanze per dare una marcia in più alle nostre difese immunitarie. Il piatto è bilanciato, ci sono fibre e vitamine, proteine, contrasti dolci salati e parti croccanti per aumentare la masticazione ed il senso di sazietà, quindi va benissimo come piatto unico. A questo punto non resta che prepararla, vediamo come fare!
Ingredienti:
– cavolo nero in foglie 
– 1 melagrana
– 1 avocado
– pinoli
– Quartirolo lombardo 
– 2 arance 
– 1 avocado
– 1 spicchio di aglio
– sale 
– olio evo
– senape
– miele di castagno
Per prima cosa preparate il cavolo nero, sfilate i gambi che sono molto duri e si cuociono difficilmente e poi lavate accuratamente le foglie e tagliatele abbastanza finemente. Aprite la melagrana e prelevatene i chicchi e tagliate il Quartirolo a cubetti. In una padella antiaderente o in un wok  fate scaldare l’olio con uno spicchio di aglio (se non gradite l’aglio, potete anche evitarlo), versateci le foglie tagliate di cavolo nero e scottate per una una decina di minuti, in modo da ammorbidirle un po’. Nel frattempo pelate a vivo le arance e con un coltello affilato prelevate gli spicchi. 
In una ciotola preparate il dressing per la vostra insalata: un cucchiaio di miele, un cucchiaio di senape, uno di olio e 2 di succo di arancia, sale e pepe a piacere. (Se strizzate l’arancio che da cui avete prelevate gli spicchi, sicuramente vi viene succo a sufficienza). 
Per ultima cosa prima di impiattare, preparate l’avocado: sbucciatelo e fatelo a fettine, ma fatelo davvero come ultima cosa, perchè l’avocado a contatto con l’aria si ossida e cambia colore molto velocemente.
A questo punto in un grande piatto da portata preparate l’insalata mescolando i vari ingredienti, per ultimi mettete le cose piccole, quindi Quartirolo, chicchi di melagrana e pinoli. Condite con il dressing che avete preparato e mangiate ancora tiepida. 
Buon appetito! 

0 Commenti

Lascia un commento