Galette des Rois

Cominciamo l’anno nuovo con una ricetta. Ho deciso di ripartire con una ricetta che mi piace molto e che è tipica di questo giorno, la Galette des Rois. La galette è un dolce tipico del giorno dell’Epifania in Francia, si chiama così perchè fa riferimento ai Re Magi che si celebrano proprio il 6 gennaio. Esistono molte versioni di questo dolce che cambia da regione a regione, ma la ricetta più diffusa è quella che prevede l’uso di pasta sfoglia e di crema alle mandorle. La Galette des Rois mi piace molto perchè viene accompagnata in tavola con una corona di carta che potrà indossare chi nella propria fetta troverà la mandorla che viene “nascosta” all’interno del dolce. Tutti quindi possiamo essere re, almeno per un giorno.
Ingredienti:
– Pasta sfoglia 
– 2 uova
– 100 g di burro
– 100 g di zucchero
– 90 g di mandorle
– 10 g di mandorle amare
– 2/3 cucchiai di Amaretto (o di altro liquore a vostra scelta)
– 1 mandorla intera
Per prima cosa cominciamo a prepare la crema alle mandorle: in un robot da cucina tritate le mandorle, le mandorle amare e lo zucchero fino a che non otterrete una specie di farina. In questo passaggio è necessaria un po’ di accortezza perchè se fate andare il robot troppo a lungo, le mandorle si scaldano e liberano olio, quindi non andate alla velocità massima e casomai fermatevi ogni tanto. Una volta ridotte le mandorle in polvere, in una ciotola mescolatele con il burro in pomata, finchè non si sia amalgamato bene tutto. A questo punto aggiungete anche le due uova intere e l’Amaretto, quando tutti gli ingredienti si saranno ben amalgamati, mettete la vostra crema all’interno di una sac a poche, chiudetela e lasciatela riposare in frigo finchè non sarà diventata compatta (sarebbe meglio almeno un paio d’ore).
Per quanto riguarda la pasta sfoglia, potete usare la ricetta che usate sempre, perchè io sono convinto che voi facciate la pasta sfoglia in casa, non è vero? Se non fate la pasta sfoglia solo per provare questo dolce per la prima volta potete anche usare quella già pronta… (però mi date un grande dispiacere, ve lo dico).
Stendete la pasta sfoglia molto finemente, ad uno spessore di 3/4 mm e ricavate due dischi del diametro di 26. Adagiatene uno su una tortiera ricoperta di carta forno e con la vostra sac a poche riempite con la crema alle mandorle, partendo dal centro con un movimento a spirale. 
In un punto qualunque della crema, mettete anche la mandola intera, in modo da individuare il re, che potrà indossare la corona. Abbiate cura di lasciare abbastanza spazio nel bordo, almeno un cm per sigillare bene i 2 dischi ed evitare che la crema fuoriesca. Spennellate il bordo del disco con del tuorlo d’uovo sbattuto e adagiate il secondo disco sopra  il ripieno: premete bene con le dita la parte esterna, avendo cura di chiudere bene i due dischi. 
Con il tuorlo restante spennellate bene tutto il disco, poi con un coltellino affilato o con un bisturi praticate un foro nel centro della torta (per far uscire il vapore in cottura) e poi incidete delicatamente tutto il disco creando un disegno geometrico di vostro gusto, che sarà la vera bellezza della galletta. Con il coltellino fate anche delle piccole incisioni nel bordo per decorarlo anche esternamente. 
Infornate a forno caldo e cuocete a 200° per 10 minuti e poi a 170° per altri 20 minuti. Se in cottura la galletta si dovesse colorare troppo, copritela con un foglio di alluminio. Servite da fredda o tiepida accompagnata da una corona che spetterà al re. 
Buon appetito e buona Epifania!

1 Commenti
  • Rebecka

    Rispondi

    Non l'ho mai fatta, anche se l'adoro. Ho sempre creduto fosse impossibile realizzarla così buona come quella che ho mangiato da Reglait, in rue des Ecoles, ma nella infinita lista dei buoni propositi per il nuovo anno c'è anche: "non arrenderti all'apparenza!" "non c'è nulla di impossibile!" .. Ci riuscirò quindi, non mi sfuggirà!

Lascia un commento