Pesca d’aMare

Vi segnalo per questo weekend una bella iniziativa che viene fatta lungo la riviera romagnola, cioè lo sbarco (vero e proprio) delle pesche in spiaggia. Che la Romagna sia uno dei territori con una delle più grandi tradizioni agricole, lo sapevamo già e che tra i suoi frutti più famosi ci fossero le pesche e le nettarine, anche. Il problema è che questi prodotti di ottima qualità ai produttori vengono pagati veramente poco, circa 20 centesimi al kg, mentre nella grande distribuzione vengono rivenduti ad un prezzo anche 10 volte superiore, a scapito anche dei consumatori. Tra l’altro l’andamento del mercato è del tutto incomprensibile se si considera che le pesche nel 2001, primo anno dall’introduzione dell’euro, venivano pagate il doppio, 40 centesimi al kg.
Per sensibilizzare i consumatori sulla dinamica dei prezzi e per far conoscere ai pochi che ancora non  conoscessero le pesche e le nettarine di Romagna nel weekend del 26/27 luglio la Coldiretti regionale ha deciso di portare le pesche in spiaggia, regalando i frutti delle colline alle spalle delle spiagge ai turisti. A bordo della più antica lancia da pesca della Riviera, la Saviolina, proprietà del Club Nautico di Riccione, i produttori sbarcheranno nelle spiagge della Riviera cassette di pesche e di nettarine. 
Un’occasione ghiotta per i turisti per provare la bontà delle pesche romagnole e un’occasione per tutti per riflettere sugli squilibri del mercato agricolo italiano.
0 Commenti

Lascia un commento