Mini soufflé al pecorino al tartufo

Il soufflé è uno di quei piatti che non gode di buona fama. Mi spiego, tutti pensano che sia difficile, che non venga mai bene, che si afflosci appena sfornato. Non c’è niente di più falso! Come tutte le ricette, se fatta bene, seguendo poche semplice regole, il successo è assicurato! Per preparare questo soufflè ho utilizzato un formaggio speciale, il Prodigio, un pecorino al tartufo prodotto da Rocca Toscana Formaggi. Tutti conoscerete il tartufo e saprete già quanto si abbini bene con le uova.. ecco come è nata questa ricetta. Il soufflé infatti è un piatto delicato, sofficissimo che si prepara con pochi semplici ingredienti e il Prodigio riesce a dare una spinta in più! Peraltro ve lo dico, visto che siamo nella settimana di Pasqua, questa ricetta potrebbe essere un’idea assolutamente interessante da proporre come antipasto per i menù di Pasqua o Pasquetta.

Ingredienti

  • 30 grammi di burro
  • 45 grammi di farina
  • 150 ml di latte
  • 50 grammi di Prodigio
  • 3 albumi
  • 2 tuorli
  • sale e pepe

Preparazione dei soufflè al pecorino al tartufo

In un pentolino a fuoco bassissimo, preparate un roux come quando si prepara la besciamella! Sciogliete il burro con la farina, il sale e il pepe e quando avete ottenuto una crema aggiungete il latte tutto in una volta. Mescolate bene per sciogliere ogni eventuale grumo e portate ad ebollizione. A questo punto abbassate il fuoco e continuate a cuocere per circa 5 minuti. A questo punto togliete il pentolino dal fuoco, aggiungete il pecorino al tartufo grattugiato, mescolate e versate in una ciotola, dove lascerete intiepidire il composto.

Dividete i tuorli dagli albumi e montate gli albumi benissimo, come si suol dire: a neve ferma! Aggiungete i due tuorli, uno alla volta, al composto ormai tiepido e mescolate bene. Una volta incorporati i tuorli aggiungete delicatamente anche gli albumi montati un po’ alla volta, avendo cura di mescolare sempre dal basso verso l’altro per non smontare l’impasto! Imburrate gli stampini da soufflé (possibilmente in ceramica!) o al limite degli stampini da muffin e poi versate un po’ di farina in ogni stampo. Girate gli stampini per far aderire la farina alle pareti: questa operazione è importante perchè vi semplificherà molto la fase di staccamento dei soufflé.

Fasi finali

Versate l’impasto in ogni stampino fino a circa un cm dal bordo e poi infornate a forno caldo in modalità statica a 200 gradi. Cuocete per per 15 minuti e poi abbassate la temperatura a 180 gradi e continuate a cuocere per 8/10 minuti. In totale quindi 25 minuti! Suggerimento: non aprite assolutamente il forno per i primi 15 minuti perchè rischiereste di far sgonfiare i soufflè… e chi vuole un souffè sgonfio? Nessuno!  Una volta cotti, i soufflè vanno serviti e mangiati immediatamente per due motivi: caldi sono più buoni e poi inevitabilmente il soufflé tende a sgonfiarsi un po’!

Ecco pronti i mini soufflé al pecorino al tartufo, l’ottimo Prodigio di Rocca Toscani Formaggi! Buon appetito!

 

 

 

0 Commenti

Lascia un commento