Torta di San Valentino al cioccolato e olio evo

Che 14 febbraio sarebbe senza un dolcetto al cioccolato? Ognuno in base alle proprie capacità spesso prova a fare qualcosa con le proprie manine per la festa degli innamorati. Negli anni ho sempre suggerito qualche ricettina semplice che tutti potessero fare, perchè si sa, i regali fatti con il cuore e da soli, sono i migliori. L’idea che vi propongo quest’anno è una delle mie torte al cioccolato preferite. Questa torta di San Valentino infatti è una specie di tenerina, solo che invece che il burro, uso l’olio evo. Molti storcono il naso quando consiglio di usare l’olio di oliva in pasticceria, chi dice che ha un sapore troppo forte, chi dice che colora.. Per me non è vero. Soprattutto in questo caso, in cui di sicuro il cioccolato copre il sapore dell’olio. In più l’olio garantisce una morbidezza che il burro non da. E soprattutto i grassi di origine vegetale sono sempre sempre meglio di quelli animali.

Ingredienti

  • 3 uova
  • 225 g di cioccolato fondente
  • 150 ml di olio evo
  • 150 g di zucchero di canna
  • buccia grattata di un’arancia
  • 45 g di amido di mais
  • 30 g di farina
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaino di bicarbonato

Preparazione della torta di San Valentino

Come stavo dicendo poco sopra, questa è una torta semplice, che può fare chiunque! Anche chi è alle prime armi, deve solo prestare un po’ di attenzioni in alcuni passaggi e il gioco è fatto. Per prima cosa dobbiamo fondere il cioccolato, perchè si dovrà un po raffreddare prima di poterlo utilizzare. In un pentolino a bagno maria (o a fuoco bassissimo!!) mettete il cioccolato con l’olio e lasciate sciogliere facendo attenzione a non farlo bruciare. Nel frattempo che il cioccolato si raffredda, in una ciotola sbattete velocemente le uova con lo zucchero, il sale e la buccia di un’arancia grattugiata. Non serve ottenere un composto gonfio, anzi meno mescolate, meglio è. Aggiungete a questo punto il cioccolato fuso, ormai tiepido, mescolando tutti gli ingredienti. Pesate la farina e l’amido di mais (se siete intolleranti al glutine potete tranquillamente fare utilizzare solo amido!), aggiungete un cucchiaino di bicarbonato e aggiungete le polveri un po’ alla volta al resto degli ingredienti. Mescolate bene per sciogliere gli eventuali grumi. Otterrete un composto piuttosto denso, quasi colloso, ma non preoccupatevi, deve essere proprio così!

Fasi finali

Accendete il forno a 175° gradi e portatelo a temperatura. Imburrate una tortiera (se possibile a cerniera). Se volete essere più tranquilli, ritagliate un disco di carta forno e sistematelo sul fondo della tortiera. Io ho usato uno stampo a cuore, vista l’occasione, ma va benissimo anche una tortiera classica, per queste dosi vi consiglio un diametro da 22 cm. Versate l’impasto nella tortiera e infornate. Cuocete per circa 30/35 minuti. La torta sarà pronta quando, ancora molto morbida, si sarà formata un crosticina in superficie. Comunque se preferite essere tranquilli, vale sempre la vecchia prova dello stecchino. Considerate comunque che questa torta risulterà sempre abbastanza umida, è la sua caratteristica e, sinceramente, il suo bello! Lasciate freddare in forno con lo sportello aperto e estraete dalla tortiera, solo quando sarà completamente fredda.

Prima di servire spolverate con del cacao in polvere e se volete, accompagnate con della crema inglese o con delle palline di gelato alla crema. Buona festa a tutti!

Se cerchi altre ricette per San Valentino puoi provare:

 

0 Commenti

Lascia un commento