Da Billi's si sta freschi in campagna!

Oggi vi parlo di un posto di "casa mia". Non parlo quasi mai della mia città, credo che solo chi mi conosce dal vivo e chi mi segue su instagram, sa dove abiti.. o almeno lo abbia capito dalle foto che ogni tanto posto.
Vi ho consigliato ristoranti in giro per l'Italia e per il mondo, posti dove trovare un buon calice di vino, ma non l'ho fatto mai per Arezzo. Ho provato un ristorante, mi sono trovato bene e per questo ve ne parlo volentieri. Quindi se mai capitaste dalle mie parti vi consiglio di provare Billi's!
Il nome è un po' toscano un po' inglese e rappresenta bene la natura del posto: ingredienti locali e preparazione estera! Che vuol dire questo? Per esempio vuol dire classico panino all'ammmericana ma con un hamburger di chianina e di cinta senese! E già questo crede che basterebbe a invogliarvi...
Billi's è a pochi km da Arezzo in località Gragnone, immerso in quella campagna toscana per cui tutti vanno matti! Immaginate un casale (sì, uno di quelli belli toscani come si vedono nei film) con un ampio giardino e una terrazza esterna, dove ancora oggi si può mangiare con gli amici e perchè no organizzare un evento speciale! Il menù è ricco e accontenta un po' tutti i gusti, infatti potete provare gli hamburger che sono in carta con diverse opzioni, oppure provare la carne, Billi's infatti è anche una braceria: siamo in Toscana, chi sono io per dirvi di non prendere una bella tagliata?
Ma ovviamente non finisce qui perchè come dice il proverbio "never say no to pizza" e da Billi's potete trovare anche la pizza, peraltro cotta a legna proprio davanti ai vostri occhi! Di opzioni ce ne sono fin troppe e la scelta, ve lo dico, non sarà così semplice!
Io sono andato sul classico e ho provato il cavallo di battaglia: l'hamburger di chianina e cinta senese con pancetta croccante, insalata, pomodoro, ketchup e maionese: molto molto buono! Dimenticavo accompagnato da una valanga di patatine fritte. Oltre la bontà, la particolarità di Billi's è un'altra: ho notato insieme al tagliere un paio di guanti in lattice nero.. eh sì, perchè l'hamburger si mangia con le mani e cosa c'è di più comodo che un bel paio di guanti per non sporcarsi mentre si addenta il panino? Buzzoole
Quindi questo è il mio consiglio, se vi trovate dalle mie parti o per i miei concittadini che sono già qui, andate a provare Billi's! Su Facebook potete seguirli e trovare tutte le info su orari di apertura e sulle ultime iniziative e serate speciali! E date un'occhiata anche al profilo instagram, magari troverete la vostra foto repostata...
Ci vediamo da #billisgragnone! 



0 commenti:

Posta un commento

 

EXPO Worldrecipes Contributor

Disclaimer

Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità stagionale dei prodotti. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della Legge. n. 62 del 2001. L’autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, comunicatecelo via mail.

Slowthinking

Proud to be Bloggalletto

4Cooking

trova ricetta WebShake – cucina BlogItalia - La directory italiana dei blog Ricercadiricette.it /

Email me

Meet The Author

Sono Jacopo, 34 anni e una passione per il buon mangiare che inizia nell'infanzia quando da bambino, nascosto sotto il tavolo di cucina, rubavo i tortellini appena fatti il pomeriggio della vigilia di Natale. Io facevo il brunch quando ancora non sapevo neanche cosa fosse: la colazione della domenica mattina della mia adolescenza è stata spesso una fetta di pane con una generosa cucchiaiata del ragù lasciato incustodito sul fuoco. Oggi che sono adulto sono diventato un gourmand esigente e un cuoco eccellente, in parole povere mi piace mangiare e bere bene, ma mi piace anche (e molto!) cucinare le cose che amo per le persone che amo. Mi piace sempre citare una frase di Elsa Morante. Negli ultimi anni di vita Elsa chiedeva a tutti: “Qual è secondo voi la frase d’amore più vera, quella che esprime al massimo il sentimento?”. Tutti dicevano grandi cose. Lei rispondeva: “No. La frase d’amore, l’unica, è: hai mangiato?”.