Merluzzo alla piastra con crema di avocado

In cucina mi piace spesso osare, ok le ricette classiche della tradizione ma ogni tanto un po' di aria fresca ci vuole! Tutti conoscerete il merluzzo, che poi altro non è che il baccalà se viene conservato sotto sale, lo stoccafisso se viene conservato disidratato. Quindi centinaia di ricette regionali, il baccalà alla livornese, quello alla vicentina etc etc
Oggi però io avevo voglia di qualcosa di nuovo, qualcosa di immediato soprattutto perchè non avevo voglia di tenere il pesce a bagno un giorno per farlo ammorbidire di nuovo. Al supermercato ho visto i filetti di merluzzo dell'Alaska di FROSTA e mi sono detto "Jacopo perchè non inventi qualcosa da fare al volo?" 
Ecco come è nata questa ricetta! In più la scelta non è stata casuale, perchè #FRoSTAItalia è un'azienda che mi piace davvero molto per le scelte che opera nella distribuzione dei suoi prodotti. Pensate che tutti i pesci provengono da allevamenti non invasivi che non impoveriscono i mari, garantendo l'assoluta sostenibilità dell'allevamento. Ma la tutela dell'ambiente non finisce qui, perchè FROSTA utilizza anche delle confezioni che hanno uno scarso impatto ambientale nei propri stabilimenti c'è un sistema di controllo delle emissioni. Questo per ricordarvi quanto siano importanti per l'ambiente le scelte alimentari che fate. Se vi ho incuriosito andate a fare un giro nel sito ufficiale di FROSTA  o nel profilo Facebook o Instagram, dove potrete trovare tante notizie e tante idee per le vostre ricette! 

Ingredienti:

- 1 confezione di merluzzo dell'Alaska FROSTA
- 50 grammi di pistacchi secchi
- 50 grammi di anacardi
- 1 avocado
- 1 uovo
- 2/3 frutti della passione
- olio 

Per prima cosa tritate grossolanamente i pistacchi e gli anacardi, che serviranno per "impanare" i filetti di di merluzzo. Su di un tagliere con un coltello affilato tritate i anacardi e pistacchi fino a formare una panure per il pesce.
Sbucciate l'avocado, eliminate il nocciolo, spezzettatelo nel bicchiere del mixer, aggiungete un filo di olio, un po' di sale, una macinata di pepe e cominciate a frullare. Aggiungete anche l'acqua a filo fin tanto da ottenere un composto liscio e cremoso che costituirà la base del piatto. 
La salsa al passion fruit è molto semplice da preparare e vi regalerà grandi soddisfazioni: estrate il succo dal frutto, fitrando i piccoli chicchi in un colino a maglie fitte. Mettete un tuorlo in un polsonetto (oppure in un pentolino a bagno maria) a fuoco molto basso e aggiungete un po' di succo alla volta, come se doveste fare una maionese. Quando la salsa si sarà ispessita, spegnete la fiamma e voilà ecco la salsa pronta per accompagnare il piatto.
Per ultimo preparate il merluzzo: rotolate i filetti di pesce nella panure di pistacchi e anacardi. Rivestite una padella antiaderente con una foglio di carta da cucina, aggiungete un filo d'olio e poi cominciate a cuocere i filetti girandoli di tanto in tanto. La cottura è abbastanza veloce: a fiamma media 8 minuti dovrebbero essere sufficienti! Regolatevi comunque con la panure, quando comincia ad essere bella rosata sarà sicuramente cotto anche il pesce all'interno! 
Impiattare è un gioco da ragazzi: versate un po' di crema di avocado sul piatto, adagiate sopra i filetti di merluzzo e terminate con qualche goccia di salsa al frutto della passione qua e la!
Buon appetito! 


Buzzoole

0 commenti:

Posta un commento

 

EXPO Worldrecipes Contributor

Disclaimer

Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità stagionale dei prodotti. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della Legge. n. 62 del 2001. L’autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, comunicatecelo via mail.

Slowthinking

Proud to be Bloggalletto

4Cooking

trova ricetta WebShake – cucina BlogItalia - La directory italiana dei blog Ricercadiricette.it /

Email me

Meet The Author

Sono Jacopo, 34 anni e una passione per il buon mangiare che inizia nell'infanzia quando da bambino, nascosto sotto il tavolo di cucina, rubavo i tortellini appena fatti il pomeriggio della vigilia di Natale. Io facevo il brunch quando ancora non sapevo neanche cosa fosse: la colazione della domenica mattina della mia adolescenza è stata spesso una fetta di pane con una generosa cucchiaiata del ragù lasciato incustodito sul fuoco. Oggi che sono adulto sono diventato un gourmand esigente e un cuoco eccellente, in parole povere mi piace mangiare e bere bene, ma mi piace anche (e molto!) cucinare le cose che amo per le persone che amo. Mi piace sempre citare una frase di Elsa Morante. Negli ultimi anni di vita Elsa chiedeva a tutti: “Qual è secondo voi la frase d’amore più vera, quella che esprime al massimo il sentimento?”. Tutti dicevano grandi cose. Lei rispondeva: “No. La frase d’amore, l’unica, è: hai mangiato?”.