Torta salata mediterranea senza glutine!

Oggi vi propongo una ricetta speciale in collaborazione con Buitoni!
Oggi vi propongo una ricetta gluten free!
Facendo la spesa, al banco frigo del supermercato, ho notato la sfoglia senza glutine di #BuitoniItalia, un'azienda che sicuramente tutti conoscerete già e che ha pensato di creare una linea di prodotti interamente dedicata alle persone celiache e intolleranti al glutine. La sfoglia senza glutine e la brisée senza glutine sono due basi fresche che si prestano a molteplici interpretazioni: possono essere usate per preparare torte salate, antipasti o, perchè no anche gustosi dolci. Sono semplicissime da usare perchè basta estrarle dalla loro confezione e farcirle con i vostri ingredienti preferiti.
Io ho deciso di provare la sfoglia rotonda senza glutine Buitoni e per testarla davvero ho invitato a pranzo un mio amico che ha un'intolleranza al glutine. Volevo l'opinione di un esperto per testare il prodotto!


Ingredienti della torta salata

- 1 sfoglia rotonda senza glutine Buitoni
- 2 uova
- 200 ml di panna liquida
- 2/3 zucchine
- pomodori ciliegini
- 10 olive nere
- 300 grammi di acciughe fresche
- timo
- sale
- pepe



Per prima cosa pulite le acciughe, eliminando la testa, le viscere e la spina. Lavatele sotto l'acqua corrente e poi asciugatele con della carta assorbente da cucina. Srotolate la sfoglia senza glutine e sistematela su di una teglia rotonda, utilizzando il foglio di carta da forno presente nella confezione. Bucherellate la sfoglia con i rebbi di una forchetta per evitare che si gonfi in cottura. Sistemate le acciughe all'interno della sfoglia sistemandole a raggiera partendo dal centro, via via verso la parte più esterna. Aggiungete qua e là anche le olive nere spezzettate e i pomodorini divisi a quarti.


In una ciotola sbattete le uova con la panna, il sale e il pepe, amalgamate bene questi ingredienti e poi colate il liquido all'interno della sfoglia andando a riempire tutti gli spazi. Sbattete delicatamente per evitare che restino dei vuoti e terminate con alcune foglioline di timo in superficie.


Accendete il forno e portatelo a 190/200 gradi e poi, una volta caldo, infornate la torta salata e lasciate cuocere per 25/30 minuti fin tanto che la superficie non risulti dorata.
Lasciate intiepidire e poi adagiate la torta salata su di un piatto di portata.
Buon appetito!


La prova assaggio è andata alla grande! La mia torta salata era squisita e la sfoglia perfetta: croccante e friabile proprio come la sfoglia col glutine. Il mix di farine utilizzate da Buitoni è davvero buono e la sfoglia è un prodotto perfetto sia per consistenza che per gusto non solo per coloro che devono escludere il glutine dalla propria dieta ma per tutta la famiglia!

Sono certo che rimarrete soddisfatti! Da oggi con Buitoni #CambiaInCucina !
Buon appetito!

<img src="https://buzzoole.com/track-img.php?code=M7GZE1I3BXVEYU7T35RA" alt="Buzzoole" />

0 commenti:

Posta un commento

 

EXPO Worldrecipes Contributor

Disclaimer

Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità stagionale dei prodotti. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della Legge. n. 62 del 2001. L’autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, comunicatecelo via mail.

Slowthinking

Proud to be Bloggalletto

4Cooking

trova ricetta WebShake – cucina BlogItalia - La directory italiana dei blog Ricercadiricette.it /

Email me

Meet The Author

Sono Jacopo, 34 anni e una passione per il buon mangiare che inizia nell'infanzia quando da bambino, nascosto sotto il tavolo di cucina, rubavo i tortellini appena fatti il pomeriggio della vigilia di Natale. Io facevo il brunch quando ancora non sapevo neanche cosa fosse: la colazione della domenica mattina della mia adolescenza è stata spesso una fetta di pane con una generosa cucchiaiata del ragù lasciato incustodito sul fuoco. Oggi che sono adulto sono diventato un gourmand esigente e un cuoco eccellente, in parole povere mi piace mangiare e bere bene, ma mi piace anche (e molto!) cucinare le cose che amo per le persone che amo. Mi piace sempre citare una frase di Elsa Morante. Negli ultimi anni di vita Elsa chiedeva a tutti: “Qual è secondo voi la frase d’amore più vera, quella che esprime al massimo il sentimento?”. Tutti dicevano grandi cose. Lei rispondeva: “No. La frase d’amore, l’unica, è: hai mangiato?”.