METRO, il partner dei sogni in cucina!


Chi, come me, ama il cibo e la cucina è sempre a cercare nuove ispirazioni, nuove idee, nuove ricette. 
Se, come me, il mercoledì sera non vi perdete una puntata di Top Chef, avrete fatto caso quanto sia importante per chi ama stare in cucina la possibilità di avere sempre a disposizione ingredienti di qualità. Nello show, come nel lavoro di tutti i giorni, un partner fondamentale in cucina è senza dubbio METROMETRO è un ingrosso cash and carry che fornisce non solo ingredienti di ogni tipo ma anche utensili e attrezzature che in un cucina professionale non possono assolutamente mancare. Ma la cosa bella è che METRO non è aperto solo per chi ha deciso di fare della cucina il proprio mestieri; per potere andare a fare shopping da METRO basta avere una partita iva e le porte del paradiso si possono aprire anche per noi food lovers non professionisti. Da METRO infatti si può trovare davvero di tutto: ci sono ingredienti particolari, cibi rari, vini particolari, insomma tutti quei dettagli che vi possono, anzi ci possono consentire di preparare una cena con i fiocchi. 
E per avere l'ispirazione giusta, non potete assolutamente perdere Top Dinner, delle brevi pillole monografiche dove saranno presenti 7 Chef d'eccezione che vengono pubblicatesulla pagina Facebook METRO Academy
Nelle clip potete vedere come gli chef lavorano alcuni degli ingredienti offerti da METRO, come li elaborano e come partendo da queste materie pregiate riescano ad ottenere piatti squisiti. 
Prendiamo per esempio il gambero rosso così come lo ha elaborato Federico D'Amato. Il gambero rosso di Mazara del Vallo è uno degli ingredienti più versatili che il mare ci possa offrire, con il suo sapore delicato e il suo colore intenso è perfetto per molteplici preparazioni. Io personalmente lo apprezzo molto anche crudo magari con una riduzione di lamponi che con la loro acidità riescono ad esaltare la dolcezza del gambero. 
Oppure se non siete amanti delle cruditè, pensate ad un bel gambero rosso, leggermente scottato alla piastra accompagnato con uno zabaione salato al cognac: un vero piatto gourmet! Che fame! 
E questo giusto per farvi qualche esempio. Ma se volete altre ispirazioni vi invito ad andare a vedere le pillole dei vari chef e lasciarvi tentare.. poi il passo successivo è cercare su internet il METRO più vicino. Ma che ve lo dico a fare? 

Buzzoole

0 commenti:

Posta un commento

 

EXPO Worldrecipes Contributor

Disclaimer

Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità stagionale dei prodotti. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della Legge. n. 62 del 2001. L’autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, comunicatecelo via mail.

Slowthinking

Proud to be Bloggalletto

4Cooking

trova ricetta WebShake – cucina BlogItalia - La directory italiana dei blog Ricercadiricette.it /

Email me

Meet The Author

Sono Jacopo, 34 anni e una passione per il buon mangiare che inizia nell'infanzia quando da bambino, nascosto sotto il tavolo di cucina, rubavo i tortellini appena fatti il pomeriggio della vigilia di Natale. Io facevo il brunch quando ancora non sapevo neanche cosa fosse: la colazione della domenica mattina della mia adolescenza è stata spesso una fetta di pane con una generosa cucchiaiata del ragù lasciato incustodito sul fuoco. Oggi che sono adulto sono diventato un gourmand esigente e un cuoco eccellente, in parole povere mi piace mangiare e bere bene, ma mi piace anche (e molto!) cucinare le cose che amo per le persone che amo. Mi piace sempre citare una frase di Elsa Morante. Negli ultimi anni di vita Elsa chiedeva a tutti: “Qual è secondo voi la frase d’amore più vera, quella che esprime al massimo il sentimento?”. Tutti dicevano grandi cose. Lei rispondeva: “No. La frase d’amore, l’unica, è: hai mangiato?”.